novità

Biocarburante

Torno a parlare dei biocarburanti visto il loro crescente consumo negli ultimi due anni. Il biocarburante più diffuso è l’etanolo che copre l’80% di richiesta mentre il biodiesel si attesta al 16%. Comunque la domanda a livello mondiale sta crescendo rapidamente. Nel 2006 gli automobilisti hanno consumato 38 milioni di tonnellate di biocarburante. Da qui è scattata un’idea da parte di un ingegnere e di un imprenditore ed è nato il Micro Fueler. Il Micro Fueler è una pompa che produce etanolo direttamente nel vostro giardino.

Funziona in questo modo: si versa dello zucchero o dell’alcool nell’apparecchio e si aggiunge l’acqua. Dopo due giorni il carburante è pronto grazie al processo di fermentazione. Nel filmato di presentazione l’apparecchio è descritto come qualcosa a metà strada fra una lavatrice ed una pompa di benzina. Tom Quinn, l’imprenditore, afferma che l’invenzione può produrre 35 galloni (132 litri) di etanolo la settimana. Da quando è stato presentato ( a maggio) si è creata una lunga coda per l’acquisto del Micro Fueler anche se il costo non è proprio abbordabile…10.000$, sarà forse l’inizio della fine dell’era del petrolio?

3 thoughts on “Biocarburante

  1. Per ora, dato l’elevato costo del Micro Fueler, credo proprio che il petrolio abbia la meglio…chissà che in futuro però le cose non cambino…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...