novità

La discesa dei SUV in Liguria!

Non so se avete presente l’ultima scena del nuovo film di Indiana Jones dove una vallata incontaminata viene riempita in pochi secondi da migliaia di metri cubi di acqua. La stessa cosa è avvenuta questo week-end ad Alassio. Il bellissimo golfo di Alassio questo week-end è stato sommerso da migliaia di metri cubi di lamiera (causa anche lo sciopero dei macchinisti dei treni!) La cittadina nelle cinque ore di sabato pomeriggio è stata occupata da migliaia di SUV e auto di grossa cilindrata che non trovando parcheggio hanno sviluppato delle soluzioni estemporanee come per esempio parcheggiare completamente sul marciapiede, nelle piazzole dei benzinai, in seconda fila nelle stradine già strette e sulla passeggiata sul mare accanto alle cabine degli stabilimenti balneari! Per fortuna c’erano le cabine altrimenti sarebbero entrati nella spiaggia!

Per non farci mancare nulla nel rettilineo vista mare fra Alassio e Laigueglia troviamo ogni festività un lungo treno di Camper (circa quaranta!) che non possono essere multati perchè questo piccolo tratto stradale non sembrerebbe appartenere nè del comune di Alassio nè del comune di Laigueglia!

Personalmente non concepisco i SUV, perchè una persona sana di mente dovrebbe comprare un auto enorme ed ingombrante con altissimi costi di gestione ed alimentazione e soprattutto superinquinante? La risposta è semplice: purtroppo rappresenta uno status symbol: se mi posso  permettere un SUV sono una persona potente che si può permettere di spendere palate di soldi in preziosissima benzina! Nel frattempo incombono le minacce del riscaldamento globale e dell’esaurimento delle risorse non rinnovabili…ma a noi superpotenti non interessa!

 

3 thoughts on “La discesa dei SUV in Liguria!

  1. Sull’inquinamento dei SUV vorrei fare una precisazione. Da motocilcista ed appassionato dei 4 x 4 ritengo che la scusa che inquinano tanto viene usata spesso e volentieri dalle amministrazioni per mettere tasse al fine di far cassa. Mi spiego meglio, i SUV emetteranno anche più CO e CO2 delle utilitarie, ma l’inquinamento prodotto da auto e moto è del 40 %, mentre il restante 60% è emesso da riscaldamenti ed industrie. Inoltre in Europa e negli USA esistono distributori di BIOCARBURANTI, molto meno inquinanti rispetto ai carburanti fossili. E’ dimostrato da studi come quello del dipartimento di chimica dell’Università di Siena che emetterebbero il 35% in meno di CO e particolato inferiore a 10 pM inferiore al 68%.

  2. Già Alassio questo fine sett era invasa dai turisti e dalle loro macchine…era impossibile trovare parcheggio :o(
    Accidenti già ad Alassio nn c sono molti parcheggi, in più se i turisti vengono tutti in macchina Alassio diventa invivibile x noi ke nn siamo turisti! :o(

  3. Ok sono tutti recenti e magari euro 6 ma l’aria era irrespirabile…i turisti non se ne accorgono perchè vengono da concentrazioni di CO2 elevatissime!
    E il problema parcheggi viene amplificato dato il loro ingombro!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...