esperienze

Due parole non sono mai troppe!

L’altra settimana mio papà mi ha perso il tappo della benzina della mia macchinetta. Allora sono andata dal meccanico che me ne ha messo uno nuovo ( 20 € tanto per essere precisi). Pago, ringrazio, e poi il meccanico mi dice: “Ah dimenticavo la chiave!”

No…! la chiave No! già ho un portachiavi da mezzo kg mi ci mancava un’altra chiavetta. Ma poi oggi a cosa serve la chiave per il tappo della benzina? Lo sportellino del serbatoio si apre solo con una leva all’interno dell’abitacolo!

Dopo qualche giorno vedo che sono alla fine della riserva di benzina allora metto 20€ nel primo distributore che incontro, vado con la chiavetta ad aprire questo tappo nuovo fiammante e…niente non si apre! La chiave gira a vuoto. Provo a girare a destra, a sinistra, facendo pressione…niente non si apre! Erano le nove di sera e il benzinaio non c’era. Attimo di panico, mi sento la persona più imbranata del mondo. Come torno a casa? Devo chiedere aiuto a qualche altro automobilista.

Il primo interpellato mi guarda con un’espressione che vuole significare “ma se non sai usare la tua macchina non andarci neanche in giro”, poi per circa due minuti gira la chiavetta a vuoto e poi mi dice “Non si apre! (bella constatazione!) scusa ma ho fretta!” e va via. Il secondo, chiamato gentilmente in causa, mi guarda questa volta con uno sguardo dubbioso del tipo “mi sa che hai chiesto alla persona sbagliata!” e anche lui compie i famosi giri a vuoto per poi defilarsi. Intanto alzo la pompa della benzina e riaggancio subito per prendere la ricevuta della benzina dalla macchinetta così l’indomani sarei tornata a ritirare i miei 20€.

Per fortuna però ho incontrato un terzo homo, questa volta sapiens, che mi ha aperto il tappo, mi ha finalmente spiegato quello che doveva dirmi il meccanico al momento della consegna della chiavetta, cioè: “Guarda, devi girare di 15° a destra e mantenendo questa posizione girare il tappo verso sinistra!”. Va bene che la benzina costa cara ma custodirla dentro un caveau di una banca svizzera! Questo sistema è sicuramente frutto dell’ingegno di una mente maschile, pronta a complicare la vita degli altri e a far passare me medesima come l’imbranata dell’anno (anche se il premio va condiviso con passante numero 1 e 2!)

Se la stessa cosa fosse successa ad un uomo non sarebbe stato trattato come un deficiente totale ma avrebbe ricevuto solidarietà maschile!

5 thoughts on “Due parole non sono mai troppe!

  1. Lo so, cambiare indirizzo è stato un pò fastidioso ma adesso va meglio!
    In risposta a Lara, scrivo questo blog per tentare di semplificare un argomento che di solito ci viene presentato ostico mentre invece è sicuramente più semplice di come potrebbe apparire ad una prima analisi.

  2. Complimenti per il racconto del tappo della benzina…..non preoccuparti non succede solo a Te.
    Succede spesso che i tappi della benzina girano a vuoto dopo che hai cercato di aprirli…..specie con FIAT la cosa simpatica è come hai raccontato l’episodio……finito bene per fortuna, con quell’homo sapiens che ha risolto il problema.
    Ti assicuro che di homo rinco ce ne sono tanti anche studiosi tanto studiosi che immaginano un tappo di benzina come una cintura di castità…..ahahaha incredibile e soprattutto inespugnabile….ma poi capita sempre qualcuno dalle mani fatate che apre qualsiaisi cavò segreto….ciao grazie sorridere fa bene…. massimo

  3. Grazie!, cmq quel tappo è una chiavica…ogni volta devo stare attenta a non avvitarlo troppo altrimenti passo dei brutti quarti d’ora!
    Ciao!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...