Auto e moto in rosa

Condivisione di saperi sui motori

Posts Tagged ‘tagliando’

Cambio dell’olio su una Vespa 125 lx

Posted by autoemotoinrosa su settembre 23, 2008

A fine stagione, dopo aver percorso molti km con la mia vespetta, ho dovuto far il cambio dell’olio motore. Questa operazione ( a differenza delle altre precedentemente descritte) richiede una certa esperienza e manualità.

Gli utensili utilizzati: una chiave a brugola dell’8, una chiave a cricchetto con prolunga, snodo, bussola del 10, bussola del 24,cacciavite a stella, pinza a becco lungo dritto, pinza a pappagallo, imbuto, vaschetta per raccogliere l’olio esausto.

attrezzi

attrezzi utilizzati

Per prima cosa c’è da smontare il paracalore della marmitta. (guardate la freccia rossa)

 

paracalore
 
 
In secondo luogo svitiamo i dadi di tenuta della marmitta, uno si svita con la chiave a tubo del 10 senza snodo, per l’altro è necessario lo snodo (e molta pazienza!)
prigionieri marmitta

prigionieri marmitta

quindi svitiamo ccon la brugola dell’8 i supporti della marmitta

supporti

supporti

poi mettiamo lo scooter sul cavalletto laterale, e con la chiave con la bussola del 24 svitiamo il tappo di scarico dell’olio mettendo prima una vaschetta sotto.

tappo olio

tappo olio

si toglie il filtrino in rete con le pinze a becco lungo e lo si soffia con l’aria compressa

filtrino in rete1

filtrino in rete1

  

 filtrino in rete2

 

 

 

 

 

 

poi svitiamo con la chiave a pappagallo (come in foto) il filtro dell’olio

 

filtro olio

filtro olio

prendiamo il filtro dell’olio nuovo, lubrifichiamo la guarnizione con un po’ d’olio esausto, versiamo un po’ d’olio NUOVO nel filtro in modo che all’avviamento il motore quando aspira l’olio, non abbia vuoti o carenze di pressione.

ungere guarnizione

ungere guarnizione

riavvitiamo il filtro a mano e lo stringiamo, possibilmente a mano, ma se non siamo sicuri gli si può dare ancora un mezzo giro con la chiave a pappagallo. Quindi riposizioniamo il filtrino in rete nella sua sede e riavvitiamo il tappo dell’olio, senza stringere a “morte”. Stringiamo quanto basta.

a questo punto mettiamo l’olio nuovo nel motore, ne basta 1 kg, olio sintetico 100% con gradazione termica SAE 5-40 W e caratteristiche che siano almeno API SJ o superiori. Va bene anche l’olio d’auto purchè con queste caratteristiche.

rabbocco olio

rabbocco olio

Dopo aver messo tutto l’olio accendiamo il motore. La spia rossa dell’olio si DEVE SPEGNERE dopo pochi secondi, altrimenti spegnamo subito il motore e verifichiamo il livello dell’olio. Il livello dell’olio si verifica pulendo l’astina ed avvitandola fino in fondo nella sua sede. Quindi si impregna d’olio, la svitiamo e l’olio dele essere alla tacca di centro.

Infine l’olio esausto lo riponiamo in una bottiglia di plastica o altro contenitore e lo portiamo al rivenditore di olio o al consorzio degli olii esausti assieme al relativo vecchio filtro. Ciò perchè è tutto materiale che è altamente inquinante se gettato in natura, ma portato nei centri apposta viene adeguatamente riciclato.

smaltimento olio

smaltimento olio

Posted in manutenzione | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | 13 Comments »

Revisioni e tagliandi

Posted by autoemotoinrosa su maggio 11, 2008

manutenzione

Vi spego una volta per tutta come funziona l’ordinaria manutenzione di una macchina:
I tagliandi comprendono le seguenti oprazioni: il cambio dell’olio motore e del relativo filtro, la sostituzione delle seguenti componenti: fitro dell’aria, candele (nei motori a benzina), filtro gasolio (nei motori a diesel), cinghie (servizi/distribuzione, pastiglie dei freni. Queste componenti possono essere cambiate in base ai Km percorsi dall’automobile. Il tagliando va effetuato in base agli intervalli stabiliti nel libro di uso e manutenzione. Il costo del tagliando varia in base ai Km, alla marca e al modello dell’autovettura e può variare tra i 200 e i 500€.
Eseguire i tagliandi regolarmente è importante, oltre che per la vostra sicurezza e la longevità del vostro mezzo, anche ai fini della revisione.

La revisione è un controllo obbligatorio per legge che certifica il regolare funzionamento dell’auto. Consiste nella verifica del funzionamento di: freni, luci, gas di scarico, usura gomme, stato della carozzeria (per esempio non devono esserci buchi causati dalla ruggine).

La revisione deve essere fatta la prima volta dopo i primi 4 anni di vita di una macchina e sucessivamente ogni 2 anni. Se non facciamo le revisioni e una pattuglia ci ferma, ci possono ritirare il libretto di circolazione e ci possono infliggere una multa che varia dai 137 ai 550€.<br />
Il costo della revisione è di circa 64€ grazie al governo Prodi che nel 2006 ha deciso di aumentarne il prezzo di ben 24€.
Le revisioni vanno effetuate soltanto presso i centri specializzati.

Posted in manutenzione | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.