Auto e moto in rosa

Condivisione di saperi sui motori

Archive for luglio 2008

CID o non CID?

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 28, 2008

Il CID (Constatazione Amichevole d’Incidente – denuncia di sinistro) o modulo blu è un documento che viene rilasciato in genere dalle compagnie di assicurazioni quando stipulate l’RC auto, e va compilato in caso di incidente con un altro veicolo a motore.

null

 Si utilizza un solo modulo per entrambi i veicoli coinvolti nel sinistro (oppure 2 moduli per il caso che nel sinistro siano coinvolti 3 veicoli, e così via). Il modulo può essere fornito da una qualsiasi delle parti. Se il modulo è sottoscritto anche dall’altro conducente esso vale come constatazione amichevole di incidente.

Nel caso in cui il conducente dell’altro veicolo non accetti di sottoscrivere anch’egli il modulo, si dovrà compilare integralmente il modulo stesso per la parte relativa al proprio veicolo (veicolo A), mentre per la parte relativa al veicolo della controparte (veicolo B) sarà sufficiente rispondere alla domanda n. 7 ed indicare al n. 8 la denominazione della Compagnia di assicurazione. Vanno completate le informazioni di cui ha bisogno l’assicuratore compilando il modulo anche sul retro.

2. precisare dove è avvenuto l’incidente, in un agglomerato urbano, su una strada principale, in autostrada, in un parcheggio o su una strada non asfaltata.

5. indicate con precisione i loro dati personali. Le loro deposizioni possono essere decisive. I passeggeri dei veicoli incidentati non possono essere considerati quali testimoni.

9. si deve precisare la sua identità, se lo stesso non coincide con l’assicurato.

10. indicare con precisione sulla sagoma del veicolo ivi riprodotta il punto di urto iniziale

11. in questo spazio indicate tutti i danni che al momento potete rilevare al vostro veicolo. Indicate tuttavia l’annotazione “con riserva” se non siete sicuri d’aver notato veramente tutto o se apparentemente non constatate alcun danno.

12. apponete una crocetta unicamente alla/e casella/e che corrispondono alla reale situazione nell’incidente

12bis. indicare il numero totale delle caselle segnate;

13. in questo riquadro cercare di schematizzare in maniera fedele e precisa con uno disegno la dinamica dell’incidente

14. qui è possibile indicare gli eventuali punti con i quali non si concorda con l’altro conducente o più in generale altre situazioni oggettive (per es.: conducente in stato di ubriachezza, veicolo fermo in sosta forzata senza apposizione del triangolo, ecc.).

 

CONSIGLI!!!!

 1) Non fatevi ingannare da personaggi che a prima vista possono apparire intenzionati a darvi ragione ma che poi fanno di tutto per non compilare il CID. Alle frasi “si, ma poi ci mettiamo d’accordo, non facciamo intervenire l’assicurazione, ci vediamo domani…etc.” non fatevi abbindolare compilate il CID e fateglielo firmare possibilmente.

2) Fate sempre foto del danno alla macchina o allla moto

3) Se avete l’assicurazione con assistenza legale, non fidatevi ciecamente del legale dell’assicurazione (lui cerca di far pagare meno l’assicurazione).

4) Se vi fate male ricordatevi che i certificati del dottore della mutua non valgono nulla. Fatevi visitare da specialisti.

 Questi sono solo dei miei consigli dettati dall’esperienza…se sapete o volete dire altro commentatemi!

 

 

 

 

 

 

 

 

Pubblicato in: esperienze | Contrassegnato da tag: , , , , | 2 Comments »

Multati ma forse fortunati!

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 25, 2008

Nella mia città chi verrà multato da un ausiliare del traffico domani non dovrà subito disperare (soprattutto se è uomo!) a consolarti arriverà una squadra di fantastiche supereroine capeggiate da Alessia Ventura. Le supergirls gireranno per Alassio munite di piccole consolazioni per i multati, forse non più totalmente sfortunati. A salvare loro la giornata e a diminuire il nervoso verranno consegnate delle schedine del Superenalotto pregiocate…

La discussa iniziativa non mi sembra molto educativa per il cittadino, nemmeno tanto apprezzata da tutti (e i superboys?), però sicuramente una forma di promozione per Alassio tanto che la notizia è rimbalzata sulle principali testate giornalistiche e su tg nazionali.

Pubblicato in: novità | Contrassegnato da tag: , , , | 3 Comments »

Le auto ad energia alternativa

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 23, 2008

Oggi esistono svariati sistemi per ridurre i consumi di combustibile fossile e circolare ugualmente con le nostre belle auto. Alcuni esempi sono: auto a etanolo, auto ad aria compressa e auto elettriche. Il primo tipo di combustibile (etanolo) è molto meno inquinante del petrolio (75% circa) ha però come problema il fatto di essere estratto da vegetali coinvolti nella catena alimentare umana. Vedi articolo di questo blog sui biocarburanti!

Molto interessanti i progetti legati all’aria compressa e ai motori elettrici. Per quanto riguarda il primo, come vedrete nel filmato, hanno sviluppato un motore ad aria compressa valido per l’autotrazione eliminando quelli che erano i difetti storici di questo tipo di motore (rumorosità, vibrazioni, affidabilità). Problema di questo progetto è che se ne è parlato un pò, erano state prenotati anche degli esemplari, ma poi tutto è misteriosamente svanito nel nulla (colpa dei petrolieri?)

L’auto con motore elettrico ha come vantaggio prestazioni simili se non superiori al motore a scoppio e una longevità maggiore. Un prototipo di motore elettrico ad induzione ha un ciclo di vita di 100.000 ore che corrispondono a 3.000.000 Km, oltre i quali sarà sufficiente sostituire i cuscinetti ed altre piccole parti (con una spesa di poche centinaia di euro), per tornare a percorrere altrettanti Km. Il difetto di questo sistema è il costo elevato per la realizzazione del propulsore e delle batterie, nonchè la durata della ricarica delle batterie (alcune ore, ma che con l’evoluzione della tecnica sicuramente diminuirà). A fronte di queste spese iniziali, risparmiamo però sull’assicurazione (50% in meno), siamo esentati dal bollo, non siamo costretti alle spese di cambio olio e filtri…e soprattutto Benzina! Per ulteriori informazioni ecco qui il link all’associazione euro zev.

Le soluzioni al caro petrolio e al riscaldamento globale come vedete ci sono ma nessuno o pochi ne parlano, sui tg è sempre meglio parlare del ginocchio infortunato di Ronaldo o del cruento giallo del momento…e intanto noi continuiamo a respirare polveri e polveri e ai nostri bambini viene l’asma…ecc. ecc. Speriamo che almeno internet sia il giusto mezzo di informazione che permetta lo sviluppo del mercato di questa tipologia di prodotti!

Pubblicato in: novità | Contrassegnato da tag: , , , , , | 2 Comments »

L’autostrada: una giungla selvaggia

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 18, 2008

Oggi ho fatto il mio solito tratto di autostrada (50 km di Autostrada dei Fiori) e me ne sono successe di tutti i colori! Innanzitutto ero nella corsia di sorpasso e in fila davanti a me c’era un camioncino, ad un certo punto ho sentito come un vaso di cristallo che si rompeva sul mio tettuccio…guardo dallo specchietto retrovisore e vedo qualcosa di nero grande come una bottiglietta d’acqua che rimbalza sull’asfalto. Meno male che non ho una decapottabile…altrimenti non sarei qui ad annoiarvi! Del borlo sull’auto non mi preoccupo ( tanto non sono abbastanza alta per vederlo!)

Dopo un pò ero sempre sulla corsia di sorpasso che passavo una lunga colonna di camion o autoarticolati, quando il tir che sta a fianco a me frena senza motivazione apparente e il camion subito dietro (manco 5 metri di distanza) per un pelo non lo tampona e non schiaccia la mia automobilina 100% pura plastica. Neanche questa volta però sono riusciti a schiacciarmi come una sottiletta Kraft. Ma non esistono le distanze di sicurezza anche per i camion?

La terza cosa strana che mi è capitata di vedere vi lascerà senza parole. Ho avuto dietro un’auto dei Carabinieri per buoni 10 minuti. Vedevo dallo specchietto retrovisore che continuava a zig zagare dietro di me…ho guardato meglio e dentro c’era un carabiniere che litigava animatamente al cellulare senza l’auricolare…Ma le regole non valgono per tutti? Ma poi almeno loro non dovrebbero dare il buon esempio?

La strada è un pò una metafora della vita…cerchi di fare gli interessi tuoi e non ti curi degli altri! (tanto sono sempre i più deboli che ci rimettono!).

Pubblicato in: esperienze | Contrassegnato da tag: , , | 4 Comments »

Il rimessaggio della moto

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 16, 2008

 Non è ancora stagione ma quando sarà il momento voglio essere preparata: riporrere la moto per l’inverno (intanto rinfrescatevi con l’immagine…). Se vi apprestate a non usare più per un lungo periodo la vostra moto dovete sapere che la batteria non mantiene la carica a lungo.

Per aumentare la durata della batteria è opportuno mettere sotto carica la batteria per alcune ore una volta al mese per tutto il periodo che non la usate.

Altra cosa consigliata è far svuotare il carburatore per evitare che la benzina evaporando lasci delle incrostazioni che renderebbero difficoltoso l’avviamento in primavera. Ci sono 2 modi per svuotare il  carburatore: 1) se avete il rubinetto della benzina sulla vostra moto chiudetelo e tenete accesa la moto finche non si spegnerà da sola perchè il carburatore ormai è a secco. 2) In assenza del rubinetto della benzina (scooter) potete o svitare la vite sulla vaschetta del carburatore (la benzina scenderà da un apposito tubo, raccoglietela in una vaschetta). Esistono altri modi ma sono un pò più complicati per i profani…comunque se non riuscite a svuotare il carburatore è bene far partire la moto almeno una volta al mese.

Sarebbe inoltre positivo mettere via la moto con olio e filtro olio nuovi ( a meno che non siano stati cambiati di stagione) questo perchè durante l’utilizzo nell’olio si creano sostanze acide e condensa che vanno a rovinare gli organi meccanici. 

Altra cosa da fare è tappare con un pezzo di stoffa la marmitta o le marmitte (per evitare che l’unidità la danneggi).

Conviene inoltre riporre la moto sul cavalletto centrale e sgonfiare leggermente le gomme per evitare che si screpolino.

Fatte tutte queste operazioni maniacali, in primavera dovreste partire al primo tentativo, senza troppo disperare!!!

Pubblicato in: manutenzione | Contrassegnato da tag: , , | 6 Comments »

Un triste week-end di sballo

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 14, 2008

Nella mia città durante le ore piccole del week-end ci sono stati dei controlli della Polizia stradale. Sono state fermate 90 vetture ed è stato fatto il test con l‘etilometro. Su 90 controlli 12 sono risultati positivi, il problema è che la metà dei conducenti positivi (6) erano donne e tutte tra i 20 e i 28 anni.  Il ritiro della patente è stato immediato.

Tutte ragazze in cerca di divertimento, dello sballo più totale che non si rendono conto che  mettono in pericolo non solo se stesse ma anche gli altri. Purtoppo un grave incidente è avvenuto alle 6 di questa mattina, un pedone è stato investito da una vettura guidata da un ubriaco. Il pedone ora è in coma. Conosco la vittima, abita a pochi passi da casa mia,  andava a buttare la spazzatura. Poteva succedere anche a me…

Cerchiamo di essere tutti più responsabili e più attenti alla guida soprattutto in questo periodo dell’anno che vede triplicare i mezzi in circolazione in Liguria. Non abbiamo superstrade, la via Aurelia è stretta e piena di pedoni quindi non sfrecciamo nei centri abitati! Non dobbiamo crederci super-uomini o super-donne onnipotenti perchè poi potrebbe succedere qualcosa di irreversibile che vi travolgerà  i pensieri per il resto della vita.

Pubblicato in: novità | Contrassegnato da tag: , , | Leave a Comment »

Differenze affettive!

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 12, 2008

Vendere la propria auto non è facile per tutti, ancora meno per le donne. Non so se ci avete mai fatto caso ma chi si affeziona di più al proprio mezzo di solito sono le donne, le quali fanno fatica a separarsi dalla propria compagna di avventure tanto che cercano di adoperarla il più a lungo possibile (anche se non si occupano molto della sua manutenzione…).

Gli uomini invece,  tengono tantissimo al proprio mezzo, al fatto che sia pulito e splendente e senza una riga o un’ammaccatura, di solito se ne separano dopo pochi anni (o mesi) per “tradirla” (la vettura) con un ultimissimo modello nuovo fiammante. Due diverse tipologie affettive verso i propri inseparabili compagni di viaggio, un amore duraturo anche senza troppe attenzioni contro un amore effimero ma pieno di cure!

Pubblicato in: esperienze | Contrassegnato da tag: , | 1 Comment »

Partite sicuri

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 10, 2008

Si avvicinano le sospirate ferie estive e magari avete scelto di raggiungere il luogo con la vostra macchina. Qui di seguito elenchiamo alcuni consigli su come prevenire inutili contrattempi e iniziare subito una bella e rilassante vacanza:

Controllate lo stato dei pneumatici: verificate l’assenza di screpolature sui bordi e che il battistrada al centro sia più di 1,5 mm, controllate la pressione delle gomme  considerando che sarete a pieno carico (bagagli, persone, animali…etc). Non dimenticatevi di controllare anche la ruota di scorta e il cric.

Guardate i livelli dei liquidi: è importante che il livello dell’olio e quello dell’acqua di raffreddamento siano abbondantemente sopra il minimo, magari date un’occhiata anche all’acqua del tergicristalli e all’olio del servosterzo (se l’avete).

Ricordate di verificare il chilometraggio delle cinghie dei servizi (alternatore, servosterzo, aria condizionata…) e se il caso fatele sostituire (ad agosto non tutti i meccanici sono aperti quindi dateci un’occhiata adesso).

Oltre all’efficienza meccanica occorre controllare anche la regolarità “amministrativa” del vostro mezzo: validità: dell’assicurazione, bollino blu, revisione periodica.

Dopo aver fatto tutto questo potrete partire alla volta delle vostre meritatissime vacanze estive in tutta tranquillità.

Pubblicato in: manutenzione | Contrassegnato da tag: , , , , | Leave a Comment »

Vietato fumare anche in auto!

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 4, 2008

In questi giorni si sta discutendo in parlamento un disegno legge per vietare a chi è alla guida di fumare all’interno della propria auto in movimento. Il fumo è un fattore distraente la guida intanto perchè prima bisogna cercare il pacchetto (soprattutto se si è soli nella vettura), poi bisogna accenderla e poi stare “attenti” a dove buttare la cenere…insomma un insieme di operazioni che distoglierebbero per qualche secondo la nostra attenzione che deve essere sempre proiettata verso l’esterno e non verso l’interno dell’abitacolo.

Personalmente sono a favore di questa proposta di legge: innanzitutto perchè fumare è un azione che richiede ancora più attenzione che parlare al cellulare, in secondo luogo perchè sono contro il fumo e quindi ritengo questa legge come un’ulteriore passo avanti nell’educazione alla salute del cittadino, in terzo luogo ritengo che l’attenzione alla guida deve essere totale e continua, in quarto luogo perchè odio chi getta le cicche dall’auto in movimento. Lo trovo un gesto pericoloso oltre che irrispettoso del poveraccio (magari in moto) che ti sta dietro.

è inutile che i fumatori reclamino il loro diritto a non essere ulteriormente ghettizzati…qui c’è in ballo la sicurezza e la salute non solo vostra ma anche quella degli altri!

Pubblicato in: novità | Contrassegnato da tag: , , | 20 Comments »

La pressione delle gomme

Pubblicato da autoemotoinrosa su luglio 2, 2008

Qualche tempo fa mentre pioveva e io me ne tornavo piano pianino con la mia macchinina a casa, in una curva a gomito a bassissima velocità ho perso il controllo del mezzo e non mi sono schiantata solo perchè non ho toccato i freni! Il giorno dopo mi sono recata da gommista che mi ha detto che oltre ad avere una pressione delle gomme sregolata, le gomme anche se non erano consumate, erano ormai diventate dure. Alchè ho capito che:

a) almeno una volta al mese bisognerebbe controllare la pressione delle gomme (a vettura fredda),

b) che anche le gomme hanno una data di scadenza che possiamo trovare su alcuni tipi di pneumatici,

c) che le gomme vanno cambiate ogni 3/4 anni o a seconda dei km percorsi,

d) che per fare più km con i nostri pneumatici dobbiamo ogni 10.000 km circa invertire le gomme anteriori con quelle posteriori. Non dimentichiamoci  che quando controlliamo la pressione delle gomme dobbiamo anche controllare la ruota di scorta altrimenti quando ci serve…ci lascia a piedi!

Ora che abbiamo appurato queste cose cerchiamo di metterle in pratica visto che dal sondaggio Aci/Censis Automobile 2008 il 14,4% delle donne intervistate non aveva mai controllato la pressione delle gomme nell’ultimo anno ( peccano anche il 3,3% degli uomini).

Pubblicato in: manutenzione | Contrassegnato da tag: , , | 2 Comments »

 
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.